Hotel Economici Okinawa

Poco conosciuta alla maggioranza dei turisti, Okinawa nasconde al suo interno moltissimi luoghi da visitare. Dal giardino botanico ai templi fino al cibo qui il tempo sembra essersi fermato. Non è caso infatti, che gli abitanti locali con il loro stile di vita sono i più longevi di tutto il mondo.



Booking.com

Come arrivarci

Per arrivare sull’isola esistono due opzioni per via aerea o con la nave. Per la prima, è presente un volo dall’aeroporto di Tokyo di Haneda che in circa 2 e mezzo arriva all’aeroporto di Naha. Se invece scegliete la nave, il percorso sarà molto più lungo. Partendo sempre da Tokyo dalla stazione metropolitana Kokusai e imbarcandosi ad Ariake ci vogliono quasi due giorni di viaggio per raggiungere il porto di Naha.

L’isola di Okinawa

L’isola di Okinawa, è la più grande dell’arcipelago giapponese. Famosa per aver dato origine all’arte marziale del karate, è poco nota invece per le sue splendide spiagge. Le strutture infatti, non sono sufficienti per la grande richiesta e per questo molti turisti anche locali preferiscono scegliere altri luoghi per passare le vacanze.

Naha

La capitale dell’isola è Naha. Il luogo, si presenta con svariati chilometri di spiagge con sabbia bianchissima e acque cristalline. Le più famose sono: Yomitan, Azama Sunsun, Mibaru e Naminoue. In quest’ultima, è presente anche l’omonimo tempio. Le acque cristalline inoltre, consentono ai subacquei di ammirare una grandissima selezione di pesci variopinti.

Il giardino botanico

Una delle principali attrattive turistiche è il giardino botanico. Si espande nella zona sud orientale per circa 400.000 mq, con più di 100 specie di piante, 3000 mila fiori tropicali e 200 alberi da frutto.

I templi

Altra tradizione giapponese sono i templi. Qui potrete visitare, i castelli di Katsuren a pochi passi dalla città di Uruma, il castello di Zakimi e Nakijin a Naha e quello di Nakagusuku nella omonima cittadina. Tutti i templi presenti, sono stati nominati patrimonio mondiale dell’Unesco.

Cibo

Oltre ai piatti tipici della cucina giapponese come il pesce e il riso, sono presenti altre specialità culinarie locali. Il piatto tipico dell’isola è il maiale, lo si può trovare in molte varianti il classico cotto in padella oppure combinato con melone amaro detto goya, tofu e goya chanpuru.

Longevità dei suoi abitanti

L’isola è anche nota per la longevità dei suoi abitanti. Infatti, l’eta’ media è la più alta del mondo 81.2 anni. Molti scienziati hanno studiato questo fenomeno, e hanno dedotto che la causa principale è lo stile di vita e l’alimentazione dei suoi abitanti. La popolazione lavora prevalentemente nei campi o nella pesca, cosa che diminuisce di molto lo stress di chi vive nelle grandi città. Altro aspetto molto importante è il cibo, gli abitanti sono soliti mangiare poco ma bene. La loro dieta è formata da solo cibi naturali come pesce, verdure, alghe e prodotti a base di soia.

Cosa vedere ad Okinawa

Il mercato Makishi: Si trova di fronte al magazzino Mitsukoshi sulla strada Kokusai. Il mercato Makishi, è conosciuto con il nome di “cucina di Naha”. La particolarità di questo mercato, è il fatto che il pesce acquistato può essere cucinato direttamente in uno dei molti ristoranti presenti a poca distanza (si pagano solo le spese per la cottura).

Museo della ceramica Tsuboya: Nato nel XVII secolo, presenta al suo interno opere locali e anche degli altri Paesi asiatici. Il museo è situato a Naha nel quartiere Tsuboya, e ospita anche diversi laboratori di maestri vasai e ceramisti che offrono una dimostrazione dal vivo dei loro lavori. Infine questi oggetti, possono anche essere acquistati nei vicini negozi.

Giardino di Fukushu-en: Il giardino cinese si estende per 8500 mq. Gli edifici adiacenti sono costruiti in legno, con gli ingressi e le uscite che sono posti ognuno in corrispondenza dei quattro punti cardinali. Tutti, sono costruiti in maniera diversa uno dall’altro nel classico stile cinese.

Museo della provincia di Okinawa: Le collezioni del museo sono opere dallo stile moderno e contemporaneo. I temi principali sono la rappresentazione stessa dell’isola, del Giappone e dell’intero continente asiatico.

Castello di Shurijo: Nella parte antica di Naha si trova il Castello di Shirijo. Considerato Patrimonio Mondiale dell’Umanità, presenta al suo interno diversi monumenti molti importanti a livello storico e artistico. Possiamo citare il Mausoleo reale di Tamaudun, la Porta di Shureimon e la Porta di pietra di Sonohyan.

Foto Okinawa