Giappone e capelli di fata. I rimedi nipponici per avere capelli setosi

I capelli delle donne giapponesi sono lunghi, forti e lucidi. La genetica fa la sua parte, ma esistono alcuni rimedi per avere capelli di fata utilizzabili anche dalle donne occidentali. Una soluzione è la tecnica chiamata “layering” cioè “sovrapposizione di strati”. Il trattamento anche trattato su glamour.it consiste nell’applicare diversi trattamenti secondo un ordine preciso e in maniera costante.

La prima fase è un impacco d’olio da fare prima dello shampoo. Scegliete l’olio biologico più adatto alla vostra tipologia di capello, fate un breve massaggio e aspettate 30 minuti. Nell’attesa potete avvolgere i capelli in carta trasparente. Terminata la posa, bagnate la cute con acqua tiepida (mai calda perché stressa i capelli) e fate lo shampoo allungandolo con un po’ d’acqua. Massaggiate il cuoio capelluto con movimenti circolari. Non frizionate. Risciacquate e ripetete.

Il terzo passaggio è il balsamo. Si applica solo sulle punte e va lasciato in posa per almeno 3 minuti. Risciacquate. Ora potete usare un mix di acqua e aceto di mele sui capelli ancora umidi per renderli brillanti e sgrassati. Le giapponesi mettono 3 tappi di aceto bio in 500 ml d’acqua. Infine l’asciugatura: sempre a testa in giù. Non spazzolate, ma districate con le dita. Il calore del phon deve essere medio-basso. Se è estate asciugateli all’aria. Le donne orientali usano di rado elastici perché tagliano il capello. Meglio una fascia o liberi sulle spalle. Questa tecnica è molto utilizzata dalle donne giapponesi in carriera come abbiamo già scritto in un articolo precedente.

Da una recente intervista al dott. Tayfun Oguzoglu abbiamo individuato un altro rimedio per capelli di fata come le giapponesi è l’acqua di riso fermentata. Pulisce bene senza seccare la capigliatura e rende morbida la cute. Si può fare in casa. Dovete raccogliere l’acqua usata per sciacquare il riso. Non salvate la prima acqua perché in genere è sporca. Una volta raccolta lasciatela riposare per un giorno a temperatura ambiente finché non diventa acidula. Poi fate bollire a fuoco alto. Spegnete il fuoco e fate raffreddare prima di aggiungere qualche goccia di tree oil o olio di camelia che stimola la crescita dei capelli. Non si usa concentrata, ma diluita: una tazza di acqua di riso ogni 10 tazze d’acqua tiepida.

Autore dell'articolo: Redazione GiapponeSegreto.it